top of page

Grecia Salentina

Perchè scegliere la Puglia?

Per il suo dolce clima, per la luce, per i paesaggi naturali e mozzafiato, per il mare, per le colline, per i laghi, per i tramonti spettacolari, per la sua storia, per le tante diverse tradizioni, per le sagre e le feste paesane, per il buon cibo, per la gente genuina, perchè è una terra calda ed accogliente, che dona continue emozioni, perchè è una regione dal fascino unico!


Avete mai sentito parlare della #Greciasalentina? E’ un'isola dell’entroterra del Salento, situata nella Puglia meridionale in provincia di Lecce, e comprende più comuni di origine ellenica (Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano de'Greci, Corigliano d'Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia, Zollino). Viene definita ellenofona, perchè si parla ancora oggi il dialetto neo-greco chiamato #griko. Detti Comuni, infatti, condividono molto della cultura greca e delle tradizioni di un antico passato, sospeso tra il Medioevo e l’Oriente, ricordato per lo più dagli anziani. In questi piccoli, ma sorprendenti cittadine, accanto a semplici case, si possono ammirare monumenti, chiese dagli alti campanili, superbi castelli e palazzi baronali. L’area in questione è ricca di #masserie, rimodernate, che propongono la tipica cucina salentina. In tutte queste zone si può riscoprire il piacere della lentezza e delle giornate scandite solo dal ritmo dei piccolo gesti quotidiani. In estate, nel mese di agosto, si celebra il Festival de #LaNottedellaTaranta. E’ un evento di musica popolare, noto in tutto il mondo, che vede la partecipazione di musicisti di fama nazionale ed internazionale. Si svolge in forma itinerante in varie piazze del Salento, partendo da Corigliano d’Otranto, per finire con il concertone nel centro di Melpignano. Un fenomeno popolare, capace di coinvolgere circa centocinquantamila spettatori, dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale salentina e alla fusione con altri linguaggi musicali. La storia di questo ballo, la #taranta, ha origini popolari antichissime, radicate nella terra e nel lavoro dei contadini, e in un certo rapporto oscuro e primordiale con la vita e con le forze più misteriose della natura umana. Ha comunque sempre avuto un ruolo importante nella storia, e si racconta che addirittura Ferdinando IV di Borbone l’abbia ballata!

21 visualizzazioni0 commenti
bottom of page