top of page

Ecco Fasano, la colta meta amata dai turisti

Il Viaggio tra i Borghi di Ovunque Puglia continua con la visita presso Fasano, il borgo in provincia di Brindisi.

Sito nella Murgia dei Trulli, non è molto distante dalle spiagge dell’Adriatico, situazione perfetta per chi ama trascorre le vacanze tra la natura e il mare.

Come un po' tutti i borghi della Puglia, anche Fasano è caratterizzato da un accogliente centro storico dalle curiose viuzze che si susseguono, case di calce bianca, archi e piazzette, con intorno una fitta campagna costellata da trulli e masserie immersi nel verde di uliveti secolari, vigneti e antiche chiesette affrescate. La storia del borgo di Fasano racconta che, a causa di disordini tra i Benedettini del Monastero di S. Stefano che l’avevano abitata, nel 1317 papa Giovanni XXII passò i diritti del dominio all’ordine militare religioso “Ospitalieri di San Giovanni Gerosolimitano”, successivamente denominati “Cavalieri di Malta”. A loro è attribuito il periodo di sviluppo demografico e di benessere della cittadina, come anche la costruzione della Chiesa Madre, il Palazzo dei Cavalieri di Malta da loro abitato e il Palazzo dell’Università risalente al XVI sec.

La Chiesa Madre è dedicata a S. Giovanni Battista e si presenta con un’imponente facciata in tardo-rinascimentale, in tufo locale, recentemente restaurata e un elegante rosone intagliato nella pietra, con accanto un campanile in stile barocco di 28 mt. In alto si notano gli stemmi civico e del clero, poteri civili ed ecclesiastici, oltre la Croce di Malta. Al suo interno si possono ammirare preziosi affreschi e due organi a canne.

Diverse altre sono le chiese di Fasano meritevoli di una visita, tra cui quella di San Nicola, dalla minuscola cappella dedicata al culto di Santa Maria della Grazia, la Chiesa di Sant'Antonio Abate realizzata nel XVII sec. e impreziosita dall'antico chiostro francescano e ancora quella di San Francesco da Paola.

Passeggiando tra le stradine ci si imbatte in tanti tesori artistici, dalla torre dell’Orologio, i Portici delle Terresiane, il Minareto e palazzi storici di pregio come il Palazzo Balì.

Il “castello”, edificato nel 1589, sede dei Cavalieri di Malta e della legione militare, venne successivamente restaurato dal diplomatico Balì Avogrado da cui prende il nome. Dai primi del ‘900 è occupato dal Municipio di Fasano in Piazza Ciaia, vero cuore della cittadina.

Delle imponenti mura e torri di avvistamento che un tempo circondavano il borgo di Fasano, oggi resta solo il Torrione delle Fogge in via San Francesco.

Altra testimonianza importante del passato è il Minareto di Fasano, con una torre che sovrasta l’intero paesaggio, esempio di architettura orientale ad opera dell’architetto Damaso Bianchi.

Fasano rappresenta una vetrina per la Puglia dal punto di vista turistico e, grazie al suo clima mite, tipico mediterraneo, può essere visitata tutto l’anno. La vita cittadina del luogo si intreccia con quella del vicino mare offrendole una economia basata, prevalentemente, sul turismo balneare supportato dalle tante strutture ricettive ben organizzate in servizi ed accoglienza. Alle lunghe spiagge dalla sabbia fine e dorata, si alternano tratti di scogli, ricadenti nell’area del Parco Naturale Dune Costiere, dalla località di Savelletri, Torre Canne fino a Torre San Leonardo. All’attivo riconoscimenti di Vele di Legambiente, Bandiera Blu e Bandiera Verde come località a misura di bambino in termini di attrezzature ludico-sportive.

A rafforzare la crescita economica del borgo, oltre che attirare l’ammirazione dei visitatori, sono le botteghe legate all’artigianato locale, fatto di manualità e tradizioni di antichi mestieri che vanno dal ricamo all’arte sartoriale e della tessitura. Va sottolineato che, solo qualche mese fa, a Fasano si è svolta la prima edizione di Manibus, l’evento culturale che ha visto la presenza di altissime personalità del mondo dell'arte, dell'artigianato e della cultura, con incontri interessanti di masterclass a favore dei giovani e delle loro prospettive professionali. Nel mese di agosto presso la Selva di Fasano si svolge l’evento “Fuorimostra” che prevede l’esposizione di manufatti, artistici e artigianali dei cosiddetti “hobbisti”, creatori non di professione ma ideatori di oggettistica varia e bijoux, molto apprezzata dai turisti.

A pochi chilometri dal centro di Fasano è possibile visitare lo Zoosafari “Fasanolandia”, dedicato a grandi e piccini, dove si possono osservare più di duecento specie animali in piena libertà.

Per chi preferisce immergersi nella cultura può approfittare a fare una visita presso il Parco Archeologico di Egnazia, la sepolta città romana, situata su un promontorio roccioso tra Fasano e Monopoli, dove è possibile ammirare i resti di imponenti mura ellenistiche e di alcune basiliche. La cucina tipica di Fasano è quella mediterranea, semplice e saporita a base di ingredienti e prodotti agricoli eccezionali, per qualità e genuinità, tra cui vino e olio, grazie alla terra fertile divisa tra collina e mare.

Evelina Giordano Giornalista/Pubblicista

Blog “Ovunque Puglia”www.ovunquepuglia.com


Articolo pubblicato da "Ovunque Puglia", di Evelina Giordano, su il Quotidiano “L’Edicola del Sud” – di Puglia e Basilicata, in data lunedì 24 luglio 2023, nella sezione LA PUGLIA TUTTA PER TE.




148 visualizzazioni0 commenti
bottom of page