top of page

Gallipoli

Sempre più persone scelgono la “grande bellezza” della Puglia dove trascorrere le vacanze estive. Luoghi di straordinario pregio naturalistico e paesaggistico, che catturano chiunque con il loro fascino segreto e, al tempo stesso, discreto.


Nella penisola salentina esiste una cittadina incantevole, il cui fascino è descritto dal suo stesso nome, #Gallipoli, la “città bella”. E’ conosciuta anche come la “Perla” della costa ionica per le sue bellezze naturali, il patrimonio artistico e la cultura gastronomica. La cittadina si divide in due parti, il borgo nuovo e il centro storico. Il borgo, protetto da alte mura con bastioni e torri, forma una specie di isola, tra stradine strette colme di palazzi, chiese barocche, case bianche e balconi azzurri. Il centro storico è ancora abitato da cittadini locali, ed è collegata al borgo nuovo attraverso un ponte ad archi. Legata alle tradizioni del

mare e all’agricoltura, Gallipoli è una cittadina molto vitale dal punto di vista turistico grazie al suo paesaggio incantevole, alla sua ricchezza architettonica e culturale, e ai numerosi centri del divertimento che l’hanno trasformata in una delle mete preferite tra i giovani. Le sue origini antichissime risalgono al Neolitico. Per via della sua posizione particolarmente strategica, è stata sempre oggetto di conquiste. Durante l’Impero romano, fu trasformata in un importante centro militare. Di seguito la storia la vede distrutta e ricostruita più volte dalle diverse popolazioni che la dominarono, tra cui Vandali e Goti. Con i Borboni, nel XVI secolo, entrò a far parte del Regno di Napoli e solo in questo periodo iniziarono le costruzioni di opere strategiche per la città, come quella del porto che presto divenne la base più importante nel Mediterraneo per il commercio. Oggi Gallipoli è nota anche come Capitale del divertimento, soprattutto d’estate quando si popola di turisti di tutta Europa. L’emblema della città è sicuramente il Castello Angioino Aragonese, risalente al XIII secolo, circondato quasi completamente dal mare, che attrae sempre numerosi visitatori. Il luogo di culto più importante è la Basilica di Sant’Agata, mentre tra i monumenti più antichi, di prezioso interesse storico, è la Fontana Greca nei pressi del ponte che collega la città, al borgo vecchio, in primo tempo attribuita al III secolo a.C. ma, a seguito di studi più approfonditi, fu collocata all’età rinascimentale. E’possibile visitare il Museo Civico Barba, allestito in un palazzo ottocentesco, al cui interno sono esposte collezioni di armi rinascimentali e di reperti archeologici provenienti dalla vicina città di Alezio. Di fronte alle coste di Gallipoli vi è l’isola di Sant’Andrea, un’area protetta poiché sito di nidificazione della specie di “gabbiano corso”, e quindi tutelata come Parco naturale regionale. La Festa patronale di Gallipoli, in onore del Santa Cristina, si celebra dal 23 al 25 luglio, che si svolge tra fuori pirotecnici e processione in mare. Un altro importante evento cittadino è l’atteso Carnevale, divenuto negli anni uno dei più conosciuti d’Italia. D’estate si svolgono diversi eventi musicali ed esposizioni d’arte nella zona del porto, oltre alle note sagre di pesce spada. La costa sud di Gallipoli è soprattutto sabbiosa, con fondali digradanti e numerosi e frequentati lidi che di sera si trasformano in bar-discoteche. Molto conosciuta è la spiaggia di Punta della Suina e l’attigua profumatissima Pineta, ricca di rosmarini, gigli, ginepri e mirti, che garantisce frescura nelle calde giornate estive. La litoranea nord invece è sabbiosa solo per il primo tratto, poi dirigendosi verso Santa Maria al Bagno diventa rocciosa ed ideale per quanti praticano lo snorkeling.

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page