top of page

Spaghetti all'Assassina, come li preparano i baresi.


Gli spaghetti all'assassina, come li preparano i baresi, non sono semplici spaghetti al pomodoro, ma spaghetti croccanti ad effetto bruciacchiato, con l'aggiunta del peperoncino per renderli gustosi e frizzanti, al punto giusto.

La regola più importante sta nella tipologia di padella che dovrebbe essere di ferro ma, in mancanza, va bene anche l'antiaderente di 36 cm. circa per poter disporre gli spaghetti crudi senza doverli spezzare.

La differenza la faranno gli ingredienti di qualità.


Ingredienti:

porzioni per 4 p. tempo di preparazione 15/20 min.

spaghetti 350 g passata di pomodoro 400 g concentrato di pomodoro q.b. sale olio di oliva100 ml aglio 2 spicchi peperoncini 2 o più


Istruzioni per la preparazione:

1. Preparate un pò di brodo con acqua e l'aggiunta del concentrato di pomodoro per ottenere un colore rosso vivo. Ad ebollizione aggiungete il sale. Vi servirà in fase di cottura.


2. Nella padella mettete il peperoncino fresco tritato grossolanamente o secco sbriciolato e l'aglio. Potete usarne uno interno e il secondo tritato. Aggiungete olio in abbondanza e accendete il fuoco sotto la padella.


3. Quando l'aglio comincerà a diventare dorato toglietelo e versate la passata di pomodoro. Ricordate di tenere una fiamma sempre vivace.

4. Lasciate asciugare la passata quindi aggiungete gli spaghetti e lasciateli attaccare sul fondo. Non abbiate timore, gli spaghetti si devono tostare. e raggiungere un effetto caramellato. Girateli gli uni sugli altri, in modo da ottenere una tostatura omogenea.


5. Aggiungete un poco di brodo alla volta, mano a mano che viene assorbito dagli spaghetti. Non direttamente sugli spaghetti bensì sui lati della padella.



6. Continuate così per qualche minuto ancora, fino a quando avranno raggiunto l'effetto desiderato al dente, o croccanti tendenti al bruciacchiato. Finalmente, gli spaghetti dovrebbero essere finalmente pronti.


Consigli utili:

Il procedimento richiede molta calma e il tempo necessario. Gli spaghetti devono soffrire con voi per raggiungere la giusta croccantezza. Ecco perché si chiamano spaghetti all'assassina.


Buon appetito!



Evelina Giordano

Giornalista/Pubblicista n.13138/2009

Cell. 328 6155042

Blog “Ovunque Puglia”

53 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page